Nuovi CAM per i prodotti tessili nella PA

NUOVI CAM PER I PRODOTTI TESSILI NELLA PA, INCLUSI MASCHERINE E DPI

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 167 del 14 luglio 2021 è stato pubblicato il Decreto 30 giugno 2021 del Ministero della Transizione Ecologica (MiTE).
Tale decreto fa riferimento a nuovi Criteri Ambientali Minimi (CAM) che la Pubblica Amministrazione deve introdurre nei bandi di gara per la fornitura e il noleggio di prodotti tessili, compresi mascherine filtranti, dispositivi medici e dispositivi di protezione individuale, e per il servizio di ritiro, restyling e finissaggio dei prodotti tessili.
tessuti

I CAM favoriscono la sostenibilità ambientale e la riduzione dell’inquinamento causato dalla diffusione di dispositivi di protezione individuale monouso, promuovono dunque l’utilizzo di prodotti riutilizzabili e confezionati con materiali riciclabili o biodegradabili.

I CAM indicati riguardano i seguenti servizi e forniture:

  • Forniture e noleggio di prodotti tessili, ivi inclusi mascherine filtranti, dispositivi medici e dispositivi di protezione individuale.
  • Servizio integrato di ritiro, restyling e finissaggio dei prodotti tessili.

Per prodotti tessili si intendono:

  • Abbigliamento e accessori composti per almeno l’80% in peso da fibre tessili;
  • Prodotti tessili per uso in ambienti interni, composti per almeno l’80% in peso da fibre tessili;
  • Stoffe ed altri articoli tessili composti per almeno l’80% in peso da fibre tessili destinati all’uso in ambienti esterni.

Per  servizi si intende:

  • Un’attività che comprende il ritiro degli articoli della stazione appaltante o acquistati dalla stazione appaltante usati;
  • La relativa trasformazione per mezzo di tutti o parte dei seguenti processi: la modifica del taglio, la nobilitazione, la finitura, l’aggiunta di eventuali componenti nuovi, il confezionamento, la successiva consegna degli articoli rinnovati

Il decreto 30 giugno 2021 aggiorna il D.M. gennaio 2017, e tiene conto anche dell’art. 15, comma 4-bis, D.L. 17 marzo 2020, n. 18, in ragione del progresso tecnico e dell’evoluzione della normativa ambientale e dei mercati di riferimento, che consentono di migliorare i requisiti di qualità ambientale dei prodotti tessili acquisiti dalla pubblica amministrazione e di perseguire pertanto con maggiore efficacia gli obiettivi ambientali connessi ai contratti pubblici relativi a tali categorie di forniture.

Il decreto 30 giugno 2021 entrerà in vigore dopo 60 giorni dalla pubblicazione nella G.U., cioè il 12 settembre 2021.

Nuovi CAM per i prodotti tessili nella PA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su